Il nostro network: Ultim'ora e Politica | Hotels e Alloggi
Venerdì 15 Dicembre 2017
English

Infrastrutture: l'assessore Ceccarelli sentito in commissione Ambiente

Grosseto -

Comunicato n. 1547 del 15 novembre 2017


Trasporti e Infrastrutture

L'assessore regionale ai Trasporti ripercorre lo stato dei lavori delle principali arterie di interesse nazionale e regionale. Il presidente Baccelli: 'Negata dai fatti la percezione di una Regione complessivamente immobile sulle infrastrutture'

Firenze - Terze corsie autostradali, Tirrenica, E 78 (Grosseto-Siena), raddoppi della ferrovia Pistoia-Lucca e Granaiolo Empoli, aeroporto e viabilità regionale. Queste le principali opere sulle quali l'assessore regionale ai Trasporti, Vincenzo Ceccarelli, ha fatto il punto questa mattina, in commissione Territorio e ambiente, presieduta da Stefano Baccelli (Pd). Sulla Tirrenica, Ceccarelli ha ricordato l'incontro a luglio con il Ministero nel quale è stato chiesto di sottoporre l'opera a project rewiew. Anas ha predisposto una soluzione progettuale per un'infrastruttura non autostradale, a quattro corsie con l'eliminazione degli incroci a raso e la realizzazione delle complanari, per i lotti Grosseto Sud-Fonteblanda; Fonteblanda-Ansedonia (tratto Grosseto sud e Ansedonia). La revisione del progetto ha portato ad una proposta per il tratto sud analoga a quanto previsto per il tratto nord San Pietro in Palazzi-Grosseto. 'Per la parte nord tra San Pietro in Palazzi e Grosseto nord - ha precisato l'assessore - si prevedono riqualificazione e manutenzione straordinaria dell'esistente, con 124milioni di risorse destinate, mentre per il tratto sud la soluzione Anas ha bisogno della copertura di circa 350milioni'. Sulla Grosseto-Siena, Ceccarelli ha parlato degli 11 lotti '5 dei quali sono in esercizio e 4 in esecuzione, tutti quelli che compongono il maxilotto. L'aspetto più significativo è l'apertura della galleria di Casal di Pari a fine marzo e di tutti i tratti entro settembre 2018'. Riguardo all'aggiornamento sulle terze corsie autostradali, la fine dei lavori per l'A1 Barberino di Mugello-Firenze nord (17,5 chilometri) è prevista per il 2020. I lavori in fase di ultimazione riguardano i primi tre chilometri di autostrada e la viabilità locale e relativa cantierizzazione. Risulta realizzato al 90 per cento il tratto Firenze nord-Firenze sud (22 chilometri). Anche la conclusione dei lavori di ampliamento della terza corsia di Firenze Sud-Incisa Reggello (19 chilometri) è prevista per il 2020. Per il tratto Incisa/Valdarno (18,4 chilometri) è stata conclusa la Via mentre per l'ampliamento della terza corsia del tratto dell'A11 Firenze-Pistoia manca il parere del genio civile, mentre sono state accolte le richieste del comune di Pistoia sul completamento del cosiddetto Asse dei vivai (la strada da Bottegone al futuro casello di Pistoia est-Badia a Pacciana) e il ribaltamento a sud di via del Casello con il collegamento via Bonellina-via Fiorentina. Sui raddoppi ferroviari, l'assessore ha parlato di 'lavori che stanno procedendo nei tempi previsti per la Pistoia-Lucca'. Per il tratto Pescia-Lucca, Ceccarelli ha ricordato 'sono in corso approfondimenti da me richiesti a Rete ferroviaria italiana con i territori, riguardo ad una serie di opere per adeguamenti di sottopassi esistenti o la realizzazione di nuovi'. 'La percezione di una Regione complessivamente immobile sulle infrastrutture è negata dai fatti - ha detto il presidente Baccelli - Sia dal punto di vista progettuale che degli investimenti è stato fatto un notevole lavoro'. Prendendo ad esempio la Tirrenica, Baccelli ha parlato di 'un progetto autostradale che, incontrando forti negatività, ha poi assunto una prospettiva 'modulare', che riesce a incrociare le esigenze del territorio. È un passaggio di tipo amministrativo positivo e ancor più nei fatti lo stato di avanzamento di realizzazione della Grosseto-Fano, come pure le vicende della terza corsia della A1 in fase di completa realizzazione'. Infine, Baccelli si è soffermato a parlare del raddoppio della Lucca-Pistoia, 'una scelta importante, trattandosi di ferrovie, di integrazione con i territori con la richiesta anche di opere compensative, non previste da Rfi, ma ritenute invece fondamentali per la fruizione di quella infrastruttura e per una mobilità complessiva efficace'. Sull'aeroporto, Ceccarelli ha ricordato che, per Peretola, 'siamo in attesa della Valutazione di impatto ambientale da parte del Ministero'. (bb)

Responsabilità di contenuti, immagini e aggiornamenti a cura dell'Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Toscana

Il contenuto e’ stato pubblicato da Consiglio Regionale della Toscana in data 15 novembre 2017. La fonte e’ unica responsabile dei contenuti.
Distribuito da Public, inalterato e non modificato, in data 15 novembre 2017 15:02:03 UTC.

[Fonte: Grosseto OnLine]

Condividi su: Facebook Digg Delicious Technorati Google Bookmarks OK Notizie Wikio Italia

Mappa

Calcola percorso in auto